torna su
23/09/2019
23/09/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Lo stadio della Roma finisce ancora nel limbo

Il Campidoglio vuole prima le opere essenziali per la viabilità. Pallotta irritato, ma per fortuna i ricavi del club crescono

Gianluca Zapponini
di Gianluca Zapponini | 2019-06-5 5/06/2019 ore 18:00

Continua l’odissea dello Stadio della Roma. Dopo le dichiarazioni fatte ieri dalla sindaca Raggi, sembra che il comune e la società giallorossa guidata da James Pallotta si stiano studiando a vicenda per decidere le prossime mosse. La sindaca Raggi è stata chiara: prima le opere pubbliche. Come riportato da La Repubblica, le priorità del Comune sono l’unificazione di via del Mare e di via Ostiense e il potenziamento della Roma Lido, prima di passare alla realizzazione del progetto dello stadio. Il club aspetta eventuali decisioni del Movimento 5 Stelle, seccato dall’incontro con il sindaco di Fiumicino, ma non è disposta ad attendere oltre il 2022.

In tutto questo, come riportato da Calcio&Finanza, la Roma ha chiuso i nove mesi dell’esercizio 2018-2019 con ricavi consolidati per 244,6 milioni di euro, in netta crescita rispetto ai 162 milioni di euro contabilizzati al 31 marzo 2018. “I primi nove mesi dell’esercizio 2018-2019 – si legge in un documento ufficiale della società giallorossa – sono caratterizzati dalla partecipazione alla Uefa Champions League, che ha generato proventi per complessivi 67 milioni di euro, rispetto a 67,6 milioni di euro contabilizzati nei primi nove mesi dell’esercizio 2017-2018, e dalla contabilizzazione dei proventi derivanti dai contratti di sponsorizzazione in essere con Qatar Airways, Hyundai Motors e Betway, non presenti nei primi nove mesi dell’esercizio 2017-2018 e pari complessivamente a 13,5 milioni di euro”.

Stampa

A proposito dell'autore

Giornalista professionista, mi occupo dei principali temi economico-finanziari. Comincio nel 2010 a MF-Milano Finanza per poi passare nel 2014 all'agenzia di stampa finanziaria MF-DowJones. Nel 2015 sono a Formiche.net dove mi occupo di banche e politica economica mentre nel 2016 approdo a Radiocolonna.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014