Atac gioca d’anticipo, via alla gara per l’aria condizionata

L'estate è appena finita e Atac pensa già all'aria condizionata per il prossimo anno. Mettendo sul piatto 7,7 milioni di euro

L’estate è appena finita e Atac pensa già all’aria condizionata per il prossimo anno. Mettendo sul piatto 7,7 milioni di euro per finanziare un “accordo quadro con un unico operatore economico, da esperire con il sistema dell’e-procurement, per il Servizio di manutenzione ordinaria e correttiva a guasto sugli impianti di climatizzazione aria condizionata delle vetture autobus 2022/2023″. Insomma, aria condizionata per tutti e per giunta con largo anticipo.

Una buona notizia per i cittadini romani, da sempre alle prese con vetture roventi e temperature in aumento: un binomio che costringe i viaggiatori che usufruiscono dei mezzi pubblici romani a sopportare una situazione difficile. Molte delle vetture dell’Atac, infatti, sono prive di aria condizionata al punto che un autobus su due ne sarebbe sprovvisto. D’altronde un po’ il coronavirus un po’ l’assenza di interventi di manutenzione dall’altro lato non hanno fatto altro che peggiorare una situazione che si ripropone simile ogni anno. Con l’arrivo dell’estate e l’aumento delle temperature, infatti, molti autobus dell’Atac diventano roventi.

Lo scorso giugno, come appreso dall’Agenzia Dire, 48 autobus si sono fermati, tra le 15.30 e le 17, a causa dell’alta temperatura interna ai mezzi dovuta ai guasti al sistema di aria condizionata.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna