Ita, compratori in pressing per lo sconto

Msc, Lufthansa ed Air France vorrebbero pagare la compagnia del Tesoro meno del previsto

Ita sì, ma con lo sconto. Sia Msc con Lufthansa, sia il fondo Certares con Air France e Delta intenderebbero pagare Ita Airways meno di quanto vorrebbe il governo. Secondo Repubblica esiste infatti una lettera con cui il ministero dell’Economia, che detiene il 100% della compagnia lancia l’allarme: il costo ipotizzato da Ita nel suo piano industriale viene considerato “non più attuale” dai compratori, mentre i costi per il carburante e quelli per determinate categorie di aerei sarebbero stati sottovalutati nel documento di programmazione.

In ogni caso, gli stessi compratori hanno fretta. Secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, il ceo del vettore tedesco, Carsten Spohr – presente a Doha per l’assemblea generale della Iata – nota un rallentamento dell’iter, rispetto al calendario fissato dal governo italiano che aveva individuato per fine giugno il termine per una decisione. “Ita ha bisogno di un partner velocemente, perché è troppo piccola per stare da sola  – ha dichiarato il ceo al quotidiano – e noi abbiamo dato prova di essere i soggetti giusti per l’Italia e per Ita. Crediamo che ogni ulteriore ritardo danneggi la compagnia italiana”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna