Ita, la cessione va avanti. Anche con Meloni

La trattativa con il fondo americano Certares prosegue. Ora si attende solo il closing finale

La trattativa esclusiva tra il Tesoro e Certares per la vendita del 50% più un’azione di Ita Airways va avanti senza battute d’arresto, anche con l’arrivo di un nuovo governo ed un nuovo ministro dell’Economia e delle finanze, nella figura di Giancarlo Giorgetti. Lo si apprende da fonti vicino al dossier secondo cui questa settimana potrebbe essere quella decisiva per capire quale accelerazione si vuole dare al negoziato.

Intanto Certares, in partnership commerciale con Delta ed Air France-Klm, ha avuto accesso ad un quantitativo di dati enormi di Ita tanto che servirà più tempo per analizzarli, spiegano le stesse fonti, aggiungendo, inoltre, che ci saranno almeno altri due incontri tra le parti, ossia altre due “expert session”, tuttavia nessuno di questi incontri sarebbe previsto per questa settimana.

Nel mentre, si è consumato lo scontro nel board di Ita Airways. Il cda ha approvato, a maggioranza, l’azzeramento delle deleghe operative in capo al presidente Alfredo Altavilla, che sono trasferite all’amministratore delegato Fabio Lazzerini. In particolare il passaggio di consegne riguarda la delega sulle operazioni strategiche, ovvero sulla vendita al consorzio guidato dal fondo Usa Certares, in alleanza commerciale con Delta e Air France-Klm del 50% più una azione della compagnia. L’iniziativa è stata promossa dai sei consiglieri espressione del Mef, azionista unico della società.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna