Roma: idea tapis roulant nel tunnel tra via Nazionale e via del Tritone per il Giubileo

È l'idea lanciata dal presidente della commissione Turismo di Roma, Mariano Angelucci del Pd

photo credit: roma mobilità

Un tapis roulant, un marciapiede a scorrimento, nel tunnel tra via Nazionale e via del Tritone a Roma per favorire maggiori flussi turistici, consentendo così la ripresa del tessuto commerciale – ma anche delle istituzioni culturali – della zona. È l’idea lanciata dal presidente della commissione Turismo di Roma, Mariano Angelucci del Pd, nel corso della seduta odierna. Dopo le serrate, dovute alla pandemia, decine di attività commerciali, su via Nazionale in particolare, non hanno riaperto. E le attività culturali dei dintorni, a partire dal Palaexpo e dal Teatro dell’Opera, sono in fase di ripresa ma scontano ancora il danno delle chiusure Covid. L’ipotesi è quella di “facilitare lo spostamento dei turisti da via del Tritone a via Nazionale, attraverso il tunnel che collega le due strade e capire se ci sono le condizioni per predisporre, in sicurezza e con gli accorgimenti necessari sulla qualità dell’aria, un tapis roulant, sul modello di quelli che ci sono negli aeroporti”, ha detto Angelucci.

“A causa della pandemia il tessuto commerciale della zona si è andato via via depauperando, avviamo un iter per arrivare a una delibera che riqualifichi la strada. C’è bisogno di intervenire il prima possibile”, ha aggiunto. Su via Nazionale è previsto, per il Giubileo del 2025, il passaggio della tranvia Termini-Vaticano-Aurelio. Con la nuova infrastruttura l’amministrazione auspica che possano aumentare i flussi pedonali e turistici. “La tranvia potrà favorire anche la ripresa e si potranno sviluppare nuove attività commerciali. Un ulteriore collegamento favorirà un aumento dei flussi di clientela, anche grazie al fatto che sarà più regolamentato lo scorrimento di macchine, bus e taxi, su un’arteria ampia e importante come via Nazionale”, ha chiarito Angelucci.

Qualora il progetto del tapis roulant potesse essere portato a termine “si dovrà capire se il servizio dovrà essere a pagamento o gratuito”, ha sottolineato il presidente della commissione Turismo. Un eventuale biglietto, per l’utilizzo del marciapiede a scorrimento, consentirebbe di “garantire la manutenzione dell’infrastruttura”, ha concluso Angelucci. La commissione si è riservata di approfondire il tema in una seduta congiunta con le commissioni Lavori pubblici, presieduta da Antonio Stampete del Pd, e Giubileo, presieduta da Dario Nanni di Azione. Inoltre, non è escluso un confronto con il Municipio I di Roma per far coincidere le operazioni di rilancio del tessuto commerciale della zona anche con eventuale sistemazione del piazzale antistante al Teatro dell’Opera, dove persistono più problemi di viabilità. Tutte le valutazioni che verranno fatte saranno infine condivise nella cabina di regia sul limitrofo quadrante Esquilino-Termini-Castro Pretorio.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna