Roma, salta ancora il monitoraggio in tempo reale degli autobus

La denuncia di Mercurio. Un problema già segnalato a metà luglio

Non c’è pace per il trasporto pubblico della Capitale. O meglio, non c’è pace per chi – turisti e lavoratori – si trovi costretto a prendere un autobus in questa caldissima estate romana. Il problema che si è verificato è di vecchia ed è stato già raccontato da Radiocolonna a metà luglio di quest’anno: il monitoraggio ‘live’ dei bus che circolano per le strade della Capitale.

Mercurio Viaggiatore – il blogger ed esperto di trasporti che da tempo denuncia le carenze del trasporto dell’Urbe – ha messo in luce un blackout che si è verificato ieri mattina sui transiti in tempo reale dei bus:

La frase chiave, qui, è “orario pubblicato in assenza di tempo reale”. Tradotto: visto che il gps non funziona, sono disponibili solo gli orari presunti, che spesso si differenziano in modo significativo rispetto a quelli reali.

A suo tempo il blogger aveva suggerito – come estrema ratio – di esternalizzare il servizio di monitoraggio e di affidarlo a società terze sia per quanto riguarda i mezzi di Atac, sia quelli di Roma TPL. Questa volta l’ennesimo disguido del gps – che disorienta i romani, figuriamoci ignari turisti scandinavi che non riescono a capire come fare ad arrivare sull’Appia Antica o ai Fori Imperiali – ha suscitato anche l’ironia degli utenti dei social.

Alcuni, riprendendo il filone delle polemiche calcistiche legate al servizio approssimativo dato da DAZN in occasione della prima giornata della Serie A, hanno fatto un accostamento ironico tra il trasporto pubblico di Roma e il servizio online che trasmette il massimo campionato italiano:

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna