Confcommercio lancia sos su mobilità: centro Roma al collasso

E alla sindaca Raggi: "Ascolti il tessuto produttivo e sociale"

Ztl
Ztl

“È giunto il momento che l’amministrazione torni ad ascoltare le associazioni che si battono per la vivibilità e la sopravvivenza delle attività commerciali del centro: la situazione è ormai insostenibile ed oltre all’annoso problema del decoro, i nuovi provvedimenti sulla mobilità, se non modificati, porteranno il tessuto produttivo al collasso”. È quanto dichiara in una nota il Commissario di Confcommercio Roma, Luca Tascio, dopo il recente avvio della zona a traffico limitato nell’area del Tridente (Ztl A1), cioè il centro turistico della Capitale, tra piazza di Spagna e piazza del Popolo.

“La definitiva chiusura della Ztl A1 agli scooter, l’assenza di un adeguato servizio di bus sostitutivi, il prolungamento dell’orario di chiusura della Ztl e la surreale vicenda della chiusura delle stazioni della metro – spiega il Commissario – hanno prodotto una vera e propria desertificazione di quello che dovrebbe rappresentare il biglietto da visita della nostra Capitale: il centro storico.”

“Invitiamo quindi la sindaca Raggi e l’amministrazione capitolina – conclude Tascio – a dare ascolto al tessuto produttivo e sociale del centro: a chi ogni giorno, pur tra mille difficoltà, non rinuncia a tirare su la saracinesca e contribuisce alla vitalità e al decoro del “salotto” della nostra Capitale”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna