Centinaia di pesci morti spiaggiati sulla costa di Focene

Dopo la moria di pesci segnalata ieri a circa due miglia dalla costa sia a nord che a ridosso delle piattaforme petrolifere, stanotte il mare, leggermente mosso, ha portato le carcasse direttamente sulla costa. Tanti esemplari anche nella darsena portuale e nel porto canale di Fiumicino

photo credit: Massimiliano Alessandrini

Centinaia di carcasse di pesci morti sono spiaggiati sulla costa di Focene, sul litorale di Fiumicino. Tanti esemplari anche nella darsena portuale e nel porto canale di Fiumicino. Come era prevedibile, dopo la moria di pesci segnalata ieri a circa due miglia dalla costa sia a nord che a ridosso delle piattaforme petrolifere, stanotte il mare, leggermente mosso, ha portato le carcasse direttamente sulla costa.

Un fenomeno, come avvenuto nel passato, legato verosimilmente ai forti temporali avvenuti nei giorni scorsi nell’area romana che hanno “lavato” l’asta del Tevere o dei canali, favorendo l’immissione nel fiume, è una delle ipotesi, di prodotti nocivi da terreni agricoli che possono avere messo in difficoltà pesci d’acqua dolce, anche di grosse dimensioni.

 

Ieri peraltro, tanti pesci siluro e carpe avevano “riparato” nella darsena o sono risaliti, per istinto di sopravvivenza, nel canale di bonifica del parco di Villa Guglielmi a Fiumicino. La Capitaneria di porto di Roma, ieri, con dei sopralluoghi, si è subito attivata per verificare la moria e consegnare carcasse di pesci al Servizio veterinario della Asl per accertare le cause del decesso.

 

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna