Roma si legge: parte bene la campagna vaccinale baby nel Lazio – PODCAST

Roma sale al 13esimo posto nella classifica della qualità della vita

Ecco le principali notizie della giornata dalla rassegna stampa a cura di Marco Moretti che potete ascoltare anche in versione podcast (cliccare qui).

Covid: boom di prenotazioni per il vaccino pediatrico

Ventimila prenotazioni in due ore vengono considerate una partenza boom per le vaccinazioni ai bambini dai 5 ai 12 anni. Le dosi vengono chiamate Pfizer baby e almeno per un giorno sembrano fugati i timori di scarsa adesione a quest’ultima campagna vaccinale ritenuta molto importante data la situazione contagi. Tanto da far continuare il tam tam sulla chiusura anticipata delle scuole per le feste a questo venerdì che ha costretto ieri il governo a comunicare che non ci sarà alcun anticipo. La Repubblica parla diffusamente di una “iniziativa delle Asl rivolta al prefetto per far chiudere le scuole in questo fine settimana” (smentita oggi dai direttori sanitari delle Asl del Lazio) . Il Messaggero ricorda poi che “da domani scatta l’obbligo di green pass a tutto il personale scolastico. Di conseguenza insegnanti, bidelli e amministrativi non vaccinati rischiano la sospensione dal lavoro e dallo stipendio”. E sempre numeri diffusi dal Messaggero: “nel Lazio ci sarebbero 6.000 docenti che non hanno ricevuto nemmeno una dose, di cui 4.000 solo a Roma”.

Ama potenzia il porta a porta 

Per andare a parlare delle pulizia straordinarie di Roma leggiamo sul Corriere che l’Ama vuole recuperare personale: “Rivoluzione porta a porta, i rifiuti li raccoglie l’autista“. Si tratta di una deduzione dal momento che la decisione presa in Ama riguarda “la nuova modalità di organizzazione del lavoro per recuperare risorse consistente nel passare dall’attuale sistema in coppia a bordo degli squaletti al mono operatore”.

Expo

Per l’Expo a Roma scrive il Messaggero che “questa mattina nella sala conferenze della Farnesina il ministro degli Esteri Di Maio e il sindaco Gualtieri con il comitato organizzatore si collegheranno in video conferenza con gli altri 169 Paesi dell’ufficio internazionale dell’Expo per illustrare i contorni del progetto romano”.

Roma scala di 20 punti la classifica sulla qualità della vita

Cambia giornale e cambia anche la classifica della qualità della vita di Roma. Per il Sole 24ore la Capitale si piazza al 13esimo posto su 107 province e guadagna 19 posizioni rispetto allo scorso anno quando era 32esima. In particolare Roma viene premiata per la qualità della vita degli anziani, per livelli di istruzione – certo lontani da città come Bologna, ma comunque buoni – per gli edifici coperti da banda larga e patrimonio museale. Male invece per la qualità della vita dei giovani, tra cui aree sportive all’aperto, età media del primo figlio, ma anche concerti e discoteche. Eppure Roma conquista il terzo posto per cultura e tempo libero, dove sale di ben 25 posizioni rispetto al 2020 e guadagna qualcosa anche alla voce ambiente e servizi basata su qualità dell’aria, acqua, rifiuti e mobilità.

L’erba di Gualtieri

E poi, non migliorerà la qualità della vita della città ma di certo la sua immagine la notizia riportata sulla Repubblica che “Gualtieri compra l’erba per i parchi. Un investimento da 30mila euro per acquistare 1.750 metri quadrati di prato pronto, come quello che viene utilizzato per rinfoltire il campo dello stadio Olimpico”. Stop alle photo opportunity con prati secchi e zolle fuori posto, il Comune srotolerà i manti appena acquistati in caso di emergenza, ma solo in occasione di eventi e manifestazioni sia religiose che civili.

Approfondimento nei dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna