torna su
18/12/2018
18/12/2018

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Ocean’s 8, foto e recensione dell’heist movie al femminile

di Chiara Laganà | 30/07/2018 ore 16:21

Ocean’s 8 vi aspetta già al cinema con una dose di fascino e classe da vendere. Lo spin-off della trilogia di Ocean’s 11 arriva in sala a undici anni di distanza da Ocean’s 13 e per la prima volta porta sullo schermo un heist movie tutto al femminile.

La protagonista è Debbie Ocean, la sorella di Frank, appena uscita di prigione che decide di vendicarsi dell’ex fidanzato organizzando il colpo del secolo: rubare i più bei gioielli delle corone d’Europa durante il Met Ball, il ballo del Metropolitan Museum di New York, l’evento più glamour dell’anno.

Insieme a Debbie (interpretata da Sandra Bullock), un gruppo di sette meravigliose e (cazzutissime) donne: Lou, la complice di Debbie (Cate Blanchett, la star australiana che quest’anno ha presieduto la giuria di Cannes), Amita una realizzatrice di gioielli (Mindi Kaling, già vista in Nelle pieghe del tempo), Tammy, una mamma della perfetta periferia americana e che nel tempo libero è una speculatrice su internet (Sarah Paulson); Costance, una borseggiatrice e un’imbrogliona (la rapper e attrice Awkwafina); Nine Ball, una hacker professionista (Rihanna); Rose Weil, una stilista caduta in disgrazia (Helena Bonham-Carter) e la star piena di sé Daphne Kruger (una meravigliosa Anne Hathaway).

Abiti pazzeschi, glamour e classe a vendere, guardando Ocean’s 8 ci si chiede perché non sia stato realizzato prima. Un cast da urlo rende il film godibile anche se avrebbe potuto essere migliore, della trilogia di Soderbergh si sente la mancanza del suo montaggio frenetico e un po’ nella costruzione di alcuni personaggi. Anche il “cattivo”, il gallerista ed ex di Debbie Claude Becker, convince ben poco. 

Della trilogia originale, manca un po’ del concetto di “squadra”, le otto di Debbie Ocean brillano più di luce propria che per come team consolidato. Anne Hathaway nel ruolo di una diva troppo piena da sé è divina, come anche Cate Blanchett pronta a essere una star in tutti ruoli, le altre donne del cast restano un po’ “indietro”.

È un peccato perché Ocean’s 8 meritava molto di più, a completare il film una lista di guest star super glam: da Serena Williams a Maria Sharapova, da Anne Wintour a Dakota Fanning, da Olivia Mann alle Kardashian, da Heidi Klum (che dialoga in tedesco con Sandra Bullock) ad Adriana Lima, un cast da urlo arricchito da un parterre da tappeto rosso. 

Glam, classe, eleganza e divertimento restano comunque assicurati, Ocean’s 8 vi aspetta già al cinema. E chissà se il successo del film farà in modo che le sette donne di Debbie si meritino un sequel… questa volta diretto da Steven Soderbergh.

print

A proposito dell'autore

611 articoli

Chiara Laganà

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014