Elezioni regionali: il Pd spinge sul modello Lazio. Zingaretti, “avanti con D’Amato e alleanza larga”

Anche il senatore e segretario del Pd Lazio, Bruno Astorre, sottolinea come "nelle proposte programmatiche del Pd sono comprese sostanzialmente tutte le proposte che ha fatto Giuseppe Conte, dalla mobilità sostenibile al lavoro, dalla sanità alla transizione energetica" Escluso il termovalorizzatore, "che è competenza del sindaco di Roma"

“Avanti con Alessio D’Amato su un programma condiviso, alleanza larga e mettiamocela tutta”. Lo scrive su Twitter l’ex governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, commentando la decisione emersa dalla direzione del Pd del Lazio per le prossime elezioni regionali.

E non solo Zingaretti rilancia sul campo largo, ma anche il senatore e segretario del Pd Lazio, Bruno Astorre, sottolinea come “nelle proposte programmatiche del Pd sono comprese sostanzialmente tutte le proposte che ha fatto Giuseppe Conte, dalla mobilità sostenibile al lavoro, dalla sanità alla transizione energetica. Le proposte del Pd, lavorate insieme alla coalizione, al M5S e a Italia Viva del ‘modello Lazio’ sono sostanzialmente identiche ai punti del presidente Conte. Naturalmente – ha continuato – l’unico punto che non c’è e che non ci potrebbe mai essere in un programma regionale è la questione del ciclo dei rifiuti di Roma, che attiene al sindaco di Roma, non è da programma regionale e su questo il Pd sostiene Roberto Gualtieri”.

Anche Francesco Boccia, responsabile enti locali del Pd, uscendo dalla direzione regionale del Lazio al Nazareno, ha speso alcune parole sul termovalorizzatore, sottolineando che si tratta di “una competenza diretta del comune di Roma non della Regione Lazio. Stessa responsabilità che ha avuto il sindaco di Genova sul Ponte Morandi. Mi pare fin troppo evidente che quel tema va trattato con il sindaco di Roma che andrà avanti perché chiunque vive nella Capitale sa che il tema rifiuti è un dramma sotto gli occhi di tutti. Quindi se non c’è questo tema possiamo discutere di tutto”, ha concluso.

 

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna