torna su
17/09/2019
17/09/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Golden Globe 2017, trionfa La La Land. Tutti i vincitori

Il trionfo da record per La La Land e il giovanissimo Chazelle. Tutti i vincitori e cosa ha detto Meryl Streep a Trump nel suo discorso

Avatar
di Chiara Laganà | 2017-01-9 9/01/2017 ore 10:34

Golden Globe 2017, Damien Chazelle, Emma Stone e Ryan Gosling per La La Land

La La Land ha trionfato ai Golden Globe 2017: ben sette statuette, ognuna per le nomination ottenute quest’anno. Fra i film drammatica, vittoria per Moonlight, il film d’apertura della Festa del Cinema di Roma. Se Ryan Gosling ha vinto per il miglior attore in una commedia o in un musical, il protagonista di Manchester By The Sea, Casey Affleck, ha vinto il premio per la miglior interpretazione drammatica.

Ryan Gosling, che ha vinto per la commedia e per i musical, ha ringraziato Eva Mendes e ha dedicato la sua statuetta alla compagna e al fratello morto lo scorso anno.

Per la TV, trionfo per la miniserie The Night Manager con tre statuette ai suoi attori: Tom Hiddleston, Olivia Coleman e Hugh Laurie. Bene anche Elle, il film che ha aperto il Festival di Cannes, che ha vinto il premio per il miglior film straniero battendo Neruda di Pablo Larraín e Il Cliente, e ha consegnato a Isabelle Huppert, il premio per la migliore attrice drammatica. I premi per i migliori attori non protagonisti sono andati a Viola Davis per Fences, Aaron Taylor-Johnson per Animali Notturni.

Nella serata c’è stato anche un ricordo di Debbie Reynolds e Carrie Fisher. Un altro dei momenti da ricordare della lunga serata, il ringraziamento della miglior attrice di una sitcom, Tracee Ellis Ross: “È la mia prima volta qui, questo è per tutte le donne e persone di colore, i cui pensieri e parole non vengono considerati di valore. Vi vedo, è un onore recitare in questo show”.

Il premio alla Carriera, il Cecil B. Demille, è andato a Meryl Streep. Per l’attrice ben 30 nomination in tutta la sua carriera e un discorso di accettazione che resterà nella storia, l’attrice ha attaccato il presidente Donald Trump: “C’è stata una performance quest’anno che mi ha colpita […] non perché fosse buona, ma perché non c’era nulla di buono in questa. Ha fatto ridere il pubblico a cui era diretta e ci ha mostrato i loro denti. Era il momento in cui una persona che chiede di sedersi nella sedia più rispettata del nostro paese ha imitato un giornalista disabile. Qualcuno che ha sconfitto per potere, privilegio e la capacità di rispondere. Mi ha spezzato il cuore quando l’ho visto, e non riesco a togliermelo dalla testa, perché non era un film, era vita reale. L’istitnto di umiliare, quando è modellato da qualcuno della piattaforma pubblica, da qualcuno di così potente, arriva alla vita di tutti perché dà il permesso ad altri di fare lo stesso. La mancanza di rispetto invita alla mancanza di rispetto, la violenza incita la violenza. Quando i potenti usano la loro posizione per fare del bullismo, perdiamo tutti”.

L’attrice ha anche citato la scomparsa Carrie Fisher alla fine del suo discorso: “Come mi ha detto una volta la mia amata principessa Leila, prendi il tuo cuore spezzato e fallo diventare arte”.

Ecco tutti i vincitori:

Miglior film drammatico
Moonlight, Barry Jenkins

Miglior film musical o commedia
La La Land, Damien Chazelle

Miglior attrice drammatica
Isabelle Huppert, Elle

Miglior attore drammatico
Casey Affleck, Manchester By The Sea

Miglior attrice per commedia o musical
Emma Stone, La La Land

Miglior attore per commedia o musical
Ryan Gosling, La La Land

Miglior attrice non protagonista
Viola Davis, Fences

Miglior attore non protagonista
Aaron Taylor-Johnson, Animali Notturni

Miglior regia
Damien Chazelle, La La Land

Miglior sceneggiatura
Damien Chazelle, La La Land

Miglior cartone animato
Zootropolis, Byron Howard, Rich Moore, Jared Bush

Miglior film straniero
Elle, Paul Verhoeven

Miglior colonna sonora per un film
Justin Hurwitz, La La Land

Miglior canzone
City of Stars, Justin Hurtwitz (La La Land)

Miglior serie TV drammatica
The Crown

Miglior serie TV sitcom o musical
Atlanta

Miglior miniserie TV o film per la TV
American Crime Story: The People vs. O.J. Simpson

Miglior attrice in una miniserie TV o film per la TV
Sarah Paulson, American Crime Story: The People vs. O.J. Simpson

Miglior attore in una miniserie TV o film per la TV
Tom Hiddleston, The Night Manager

Miglior attrice per una serie TV drammatica
Claire Foy, The Crown

Miglior attore per una serie TV drammatica
Billy Bob Thornton, Goliath

Miglior attrice per una serie TV sitcom o musical
Tracee Ellis Ross, Black-ish

Miglior attore per una serie TV sitcom o musical
Donald Glover, Atlanta

Miglior attrice non protagonista in una serie TV, miniserie o film TV
Olivia Colman, The Night Manager

Miglior attore non protagonista in una serie TV, miniserie o film TV
Hugh Laurie, The Night Manager

Premio alla carriera, Cecil B. DeMille
Meryl Streep

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
748 articoli

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014